Primi

Bucatini al ragù di calamari e gamberi fast and easy ;)

30 Settembre 2010 (Ultimo Aggiornamento: 19 Marzo 2021)

Questa è veramente una ricetta facile e veloce, un sugo che si prepara mentre la pasta cuoce, il che non è male al giorno d’oggi no?
Libera interpretazione di una ricetta di Simone Rugiati che prevedeva l’uso dei totani e delle alici.
Quello che mi ha incuriosito è la preparazione, il fondo è un classico fondo da ragù dove al posto della cipolla c’è lo scalogno, i calamari vengono fatti cuocere pochi minuti nel fondo quindi frullati in un mixer ottenendo così la consistenza del ragù.
E’ ovvio che non bisogna ridurre tutta in una crema, ma lasciare il pesce tritato grossolanamente, come se fosse carne macinata 😉

Enjoy 😉

 

 

Bucatini al ragù di calamari e gamberi

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Pranzo, cena Italiana
Da Ady Porzioni: 4
Tempo Di Preparazione: 10 minuti Tempo Di Cottura: 10 minuti Total Time: 20 minuti

Un primo piatto facile e veloce

Ingredienti

  • 4 calamari puliti circa 1/2 kg
  • una carota
  • una costa di sedano
  • uno scalogno
  • una decina di gamberoni
  • 1 litro di passata di pomodori
  • un peperoncino rosso piccante
  • sale  e pepe
  • 400 g di bucatini
  • olio extravergine d'oliva 2 cucchiai

Istruzioni

1

Buttare i bucatini, non nella pattumiera ma in una pentola con abbonadante acqua salata in ebollizione;)

2

Tagliare la carota, il sedano e lo scalogno a cubetti, metterli in un padella con l'olio e farli stufare, se necessario aggiungere un pò di acqua di cottura della pasta.

3

Aggiungere i calamari tagliati a rondelle e farli cuocere un paio di minuti.

4

Prelevare i calamari dalla pentola con una schiumarola e metterli in un mixer da cucina.

5

Frullare il tutto grossolanamente.

6

Nel fondo di cottura versare la passata, i rametti di rosmarino, il peperoncino fresco tagliato a pezzettini e i gamberoni puliti e privati del budellino, far cuocere un paio di minuti, quindi aggiungere il ragù di calamari.

7

Scolare la pasta al dente e proseguire la cottura nella padella del ragù.

8

Impiattare decorando il piatto con un cucchiaio di ragù ed un rametto di rosmarino.

Ti potrebbero piacere anche:

8 Commenti

  • Risposta
    Alex
    30 Settembre 2010 16:56

    Decisamente una ricetta da provare. Mi piace la sostituizione delle alici con i gamberi, l’avessi letta con le alici non ne sarei rimasta colpita. Un bel ragù leggero

  • Risposta
    mariluna
    30 Settembre 2010 17:45

    mi piace l’idea dei pezzetti di calamari é un’ottima interpretazione di un ragu’ di pesce cosa che faro’ assaggiare ai mie figli che non amano i calamari perché li trovano gommosi, credo che saranno sorpresi :))

    Baci

  • Risposta
    Ady
    30 Settembre 2010 18:10

    *Alex hai ragione secondo me molto meglo calamari, più teneri dei totani e gamberi 😉
    *Mariluna i bambini sono tutti uguali anche i miei hanno mangiato tutto senza batter ciglio ;)))

  • Risposta
    mariluna
    30 Settembre 2010 19:01

    vedro’ domenica di preparargliela 😉

  • Risposta
    jacopo
    30 Settembre 2010 23:52

    Mannaggia, non trovo il commento lasciato stamattina 🙁
    Vabbe’… complimenti di nuovo 😀
    Mi piace l’idea di lasciare i calamari (o i totani) a piccoli pezzetti (in genere io trito i tentacoli a coltello).
    Un bacione !!

  • Risposta
    Ady
    1 Ottobre 2010 11:01

    *Mariluna ;))
    *Jacopo e dov’è?? Sai che io con i soli tentacoli ci faccio delle linguine?
    Bacioni

  • Risposta
    alexandra
    1 Ottobre 2010 15:42

    Buona Ady!!! ogni tanto il Rugiati ci azzecca. A parte che credo che la tua versione sia piú curata e attenta (a volte piú che un cuoco mi sembra un giocoliere…solo che lui lancia coltelli, cucchiai e tutto quello che gli capita a tiro quando sta davanti alla telecamera)

  • Risposta
    Ady
    1 Ottobre 2010 16:09

    *Alex mi fai morire, un pò giocoliere lo è.
    La sua versione prevedeva la alici che a me non piacciono con la pasta 😉

  • Rispondi a alexandra Annulla Risposta

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.