Finger Food

Grissini stirati al sale nero

26 Settembre 2008 (Ultimo Aggiornamento: 12 Novembre 2012)

Fino a qualche tempo fa credevo che il sale fosse solo grosso, oppure fino, poi da appassionata ho scoperto che il sale non è solo il sale ma I Sali, se mi permetteto la licenza,  che non sono ovviamente quelli da bagno, belli e colorati, pure profumati ma sui grissini!!!
Quindi mi sono documentata e ho scoperto quanti tipi ne esistono, il sale nere Hawaiano, il sale rosso sempre Hawaiano, il sale danese affumicato, i fiocchi di sale ecc…
Nelle scorribande romane indecisa tra tanti tipi, ne ho scelto un paio, tra cui questo, il sale nero originario della Hawaii, che deve il suo colore alla combinazione con il carbone vegetale, infatti si chiama anche Black Lava. E’ ideale per condire il sushi, il sashimi, ma anche a delle semplici patate al forno, attenzione però il carbone resterà anche sulle vostre dita.
Mi ha subito colpito il suo particolare colore che è si nero ma un nero particolare, lucente come il velluto.
Ho pensato di abbinarlo a dei semplici grissini stirati per fare un contrasto di colore.
La ricetta dei grissini è della mitiche Sorelle Simili.

Ingredienti

  • 500 gr. di farina
  • 260 gr. di acqua (fino ai 280 gr. dipende un pò dall’unidità della farina)
  • 15 gr. di lievito di birra fresco
  • 50 gr. di olio evo
  • un cucchiaino di sale
  • un cucchiaino di malto, oppure uno di miele
  • olio evo per spennelarli
  • un pò di semola per la spianatoia
  • sale nero Hawaiano oppure sale grosso oppure niente

Fare una fontana con la farina al centro mettere l’olio, il malto e l’acqua dentro cui avrete sciolto il lievito.
Impastare bene il tutto e sbattere bene sul piano di lavoro l’impasto, nel caso aveste un’impastatrice…
(Cla???), farà lei con il gancio tutto il lavoro, dovete far incordare l’impasto e farlo andare per una decina di minuti.
Formare quindi dei filoncini, ungerli con dell’olio, insemolarli e farli lievitare circa un’ora sotto ad una ciotola riscaldata formando una campana.
Passato il tempo di lievitazione tagliare dei piccoli bastoncini della larghezza di un dito, allungarli e sbatterli sulla spianatoia.
Avete presente come i cinesi fanno gli spaghetti?
Prendendoli al lati e girandoli? Come si fa per saltare alla corda ;-).
Mettere tutti i grissini su una teglia da forno, lasciando un pò di spazio tra di loro perchè in cottura cresceranno un pochino, spolverizzare con un pò di sale.
Cuocere in forno caldo a 200° per 15/20 minuti.
Se nel tirare i grissini l’impasto si dovesse spezzare, cuocerelo così, non impastare di nuovo!

  

       

Ti potrebbero piacere anche:

40 Commenti

  • Risposta
    Frank
    26 Settembre 2008 20:26

    Complimenti, bellissimi e buonissimi questi grissini. Le foto sono fantastiche, brava.
    f/b

  • Risposta
    manu e silvia
    26 Settembre 2008 21:55

    Che belli questi grissini e bello anceh l’effetto che da il sale nero!
    baci

  • Risposta
    Cynthia
    27 Settembre 2008 03:43

    Adi, I love your new home! Congrats!

    I would love to be able to sample that salt.

  • Risposta
    Isabel
    27 Settembre 2008 12:34

    Il sale nero???? non ne conoscevo l’esistenza…chissà che buoni questi grissini e poi i colori…bellissima idea!!! <come sempre complimentissimi…ciao ciao,Isabel

  • Risposta
    Paola
    27 Settembre 2008 15:35

    Accc, devo andare da Castroni…..
    Ho trovato qualcosa ancora, lunedì è l’ultimo giorno per decidere, ok?? Vai Ady che ce la facciamo missà a fare la nostra gitarella….ti tel lunedì sera.
    Sono a Napoli ora, sole splendido e Capri di sfondo, che si vuole di più??? Buon weekend!!!

  • Risposta
    Cibercuoca
    27 Settembre 2008 17:31

    Bueníssima ricetta, brava, complimenti !

  • Risposta
    Ady
    27 Settembre 2008 19:57

    *Frank grazie vedrai tra un pò, appena arriva il nuovo giocattolino!!!
    A proposito, impacchettato?????? ;-***
    *Manu&Silvia grazie baci baci anche a voi!
    *Cynthia thank you, I have send to you an e-mail, 😀 hugs and kisses
    *Isabel anche io non lo conoscevo, adesso ho la mania dei “Sali”
    Grazie mille ;-**
    *Paola speriamo bene ci sentiamo lunedì, un bacio grande e salutami la mia adorata città,non mangiare troppe coviglie ;-)))
    *Cibercuoca muchas gracias, besos!

  • Risposta
    Precisina
    28 Settembre 2008 08:37

    Ohhhhhhhh, allora lo sgranocchio davanti alla tv è assolutamente d’obbligo… bellissimi!!!

  • Risposta
    simo
    28 Settembre 2008 11:04

    Caspita, non sapevo dell’esistenza di questo sale!!!
    Questi grissini devono essere davvero buoni ed anche belli da vedersi…….
    buon fine settimana, ciaoooo!!!

  • Risposta
    mariluna
    28 Settembre 2008 15:37

    Sai cara Ady, che mi é venuta voglia leggendoti????di venire da te per imparare tante cose, spieghi benissimo le tue ricette e poi cara non ti nego che ne avrei proprio bisogno di un po’ di scuola, non ci avrei poprio pensato di “saltare alla corda” con l’impasto per realizzare i grissini.Grazie infinite.
    Ti abbraccio

  • Risposta
    Ady
    28 Settembre 2008 17:57

    *Precisina grazie, eh sgranocchiare,sgranocchiano parecchio, un abcio e buona serata!
    *Simo anch’io non lo conoscevo, ma è davvero particolare, sembra carbone!un abbraccio!
    *Mariluna cara che bel complimenti mi hai fatto, tu da me….ma magari si potesse avverare questo desiderio, se non altro per arrichirci vicendevolmente! Ci provo, sai quando spiego una ricetta mi metto sempre dall’altra parte,sono contenta di riuscire a farmi capire!§
    Ti abbraccio forte!

  • Risposta
    Laura
    28 Settembre 2008 19:48

    Particolarissima questa ricetta. Ora parto alla ricerca di questo sale, sino ad oggi sconosciuto nella mia cucina!!! Buona domenica Laura

  • Risposta
    Luca
    28 Settembre 2008 21:25

    Ciao Ady… ora ho visto che hai aperto un blog nuovo!

    Complimentoni per il tutto, ti ho inserita tra i contatti perchè anche quì continuerò a visitarti!!!

    Buona serataaaaa

    LUCA

  • Risposta
    Ady
    28 Settembre 2008 22:01

    *Laura grazie cara e buona serata a te!
    *Luca ciaoooo grazie mille della visita, ti piace la mia nuova casa?
    Ti aspetto, buona serata anche a te!!!!

  • Risposta
    CoCò
    29 Settembre 2008 12:39

    Mi hai fatto tornare la voglia di fare i grissini che non preparo da tanto, il sale nero non l’ho ancora provato perchè non è capitato sulla mia strada ma ho comunque una bella scelta di sali (non da bagno)

  • Risposta
    Aiuolik
    29 Settembre 2008 13:22

    Bellissimi e invitantissimi! Ora che è arrivato il fresco dobbiamo riprendere a usare il forno e a panificare un po’ 🙂

  • Risposta
    mamma3
    29 Settembre 2008 13:51

    Ciao ady bellissima ricetta, sei d’accordo se la inserisco nella colonna di destra del mio blog dove raccoglo ricette per cucinare con il sale? Besos
    Elga

  • Risposta
    SCIOPINA
    29 Settembre 2008 17:24

    Ciao!Ormai a casa ho piu’ sali che scarpe. Ne ho trovati un’infinita’ in un negozio a bologna.
    all’attivo ho:sale rosa albicocca peruviano, sale maldon, sale nero e rosso Hawaii, sale di cervia, sale gallese affumicato con legno di quercia, sale alla vaniglia, sale blu persiano, fiocchi di sale australiani, fleur de sel de camargue, sel de guerande, flor de sal portoghese,sale grosso e fino rosa himalayano, sale al matcha. Adesso, vieni a casa e per ogni sale mi fai una ricettina..ok??
    I tuoi grissini sono splendidi..anche le foto proprio belle
    bacioni
    sciopy

  • Risposta
    Ady
    29 Settembre 2008 21:09

    *Cocò sono curiosa di sapore quanti e quali sali hai!;-**
    *Aiuolik si si è proprio ora di tornare a panificare, un abbraccio!
    *Elga grazie ma certo che la puoi inserire anzi volevo dirtelo ma sai il tempo è tiranno in questo periodo!
    *Sciopina, 😮 tutti questi sali hai???
    Arrivooooo, promesso una ricettina ogni sale! Sale blu persiano questo mi manca, come sarà??? Salato immagino…un bacio cara e buona serata!

  • Risposta
    cla
    30 Settembre 2008 01:15

    Quando Ady chiama la Cla risponde ahahahahah
    io sto sale lo vedo viola, e siccome il viola è per adesso il mio colore preferito ( scarpe viola, tende viola, abbigliamento viola…mi manca il sale nero tendente al viola vellutato :))
    l’impastatrice ce l’ho…e la ricetta pure…vado a cercare ‘sto sale e poi ti dico occhey?
    😉
    :*
    bacetti
    cla

  • Risposta
    Marilena
    30 Settembre 2008 03:23

    Urca, sono rimasta moooolto indietro :-), io conosco solo il sale bianco :-(!!!!
    Bravissima Ady, e’ sempre bello e interessante leggere e vedere le cose buone che prepari.
    Buona giornata 🙂
    Marilena

  • Risposta
    CoCò
    30 Settembre 2008 12:41

    Ho il sale di cervia in più di una versione medio fino- grosso, alle erbe aromatiche di Romagna. Poi ho del fior di sale integrale, del fior di sale al coriandolo meraviglioso, del sale aromatizzato alle erbe greche (preso in grecia), sale rosa dell’Himalaya, sale al limone di Montalbano, sale aromatizzato al pomodoro e poi non so non me ne vengono altri al momento.

  • Risposta
    Ady
    30 Settembre 2008 20:10

    *Claudia in effetti sembra viola forse saranno le luci, ma è nero carbone, ma se preferisci è viola come il tuo colore preferito, io ti aspetto okkey???
    *Marilena grazie cara buona serata!:-D
    *Cocò anche tu a Sali non scherzi eh?, ma qualche ricetina magari con il sale al coriandolo? (questo non l’ho davvero mai sentito…dove l’hai comprato??);-***

  • Risposta
    velia
    30 Settembre 2008 23:36

    Non si finisce mai di imparare e allora Cocò dacci qualche ricetta per utilizzare questo sale al coriandolo. Ti giuro non l’avevo mai sentito prima….ora mi hai meso la pulce nell’orecchiooo…
    Wow! Mi attira da morire….
    POi stasera non sono in vena perchè dovevo fare il pan brioche e ho dimenticato il lievito….ma come si fà????noooo

  • Risposta
    Ady
    1 Ottobre 2008 15:09

    *Velia quando si può dire di sapere tutto? Mai, e popi l’umiltà di chi pur sapendo ha sempre voglia di imparare è meraviglioso, tu sei meravigliosa!
    Un bacio grandeeeeeeee!!!!
    *Cocò si si dai faccela una ricettina con il sale al coriandolo, per favore ^__^ ;-***

  • Risposta
    Sandra
    1 Ottobre 2008 16:59

    fantastico il sale nero! io lo adoro, e ogni tanto Roberto mi scopre a mangiarlo senza companatico! 😉
    Bellissima questa ricetta cara Ady!
    P.s. allora avete trovato sistemazione per il Salone?
    Un abbraccio

  • Risposta
    Ady
    1 Ottobre 2008 17:38

    Sandra mi ti immagino con la manina nel barattolo, come una bimba con le dita nella marmellata, ;-D
    Per il Salone Paola ha trovato ma io purtroppo sono stata bloccata da impegni di lavoro, non è ancora il momento di abbracciarti evidentemente, :-(((
    Un bacio grande poi ti scrivo e ti racconto!

  • Risposta
    Anna
    1 Ottobre 2008 17:58

    Anche io all’inizio pensavo che il sale fosse solo o fine o grosso e bianco. Invece c’è ne sono un sacco di varietà…io a Milano sto cercando quello affumicato, ormai sta diventando una impresa…baci

  • Risposta
    CoCò
    1 Ottobre 2008 18:07

    Me l’ha regalato mia sorella se vuoi ti dico la marca ma devo controllare a casa e lo uso soprattutto a crudo quando voglio dare un tocco speciale ecco su un carpaccio di pesce
    http://www.saleepepequantobasta.com/2008/05/carpaccio-di-palamita-e-piselli.html
    ciao

  • Risposta
    cla
    2 Ottobre 2008 12:10

    …ma prima lo devo trovare
    😉
    ***

  • Risposta
    verdepomodoro
    3 Ottobre 2008 11:19

    wow…qui si apre un mondo!!! mamma che ignorante che sono… devo sperimetare!ma poi il sapore di sale è lo stesso!?

  • Risposta
    Faus74
    3 Ottobre 2008 15:49

    Ciao Ady,buon weekend,un megabacione 🙂

  • Risposta
    Antonella
    3 Ottobre 2008 21:20

    Ora il mio prossimo obiettivo è……trovare questo sale!!!
    Tempo fa,in un’enoteca che si trova ai Castelli romani ho visto che aveva una ricca selezione di sali …..sicuramente ora dovrò tornarci ;o)
    Ady……oggi ho rifatto per l’ennesima volta il tuo ciambellone e l’ho postato nel mio blog….
    Un bacio e buon week end!!!

  • Risposta
    Morettina
    4 Ottobre 2008 17:54

    Ciao tesora!!!!!!
    Bellissima e molto interessante questa ricetta!!!!! Complimenti!
    Buon week end

  • Risposta
    Ady
    8 Ottobre 2008 22:32

    *Anna anch’io sto cercando quello affumicato, è diventata davvero una vera e propria mania, pari a quella del thè matcha!
    *Cla se non lo trovi fammi in fischio….;-***
    *Verdepomodoro il sapore di questo sale in particolare, non è molto diverso da un dale grosso normale, con una leggero sentore di carbone, molto gradevole, grazie per la visita!;-D
    *Faus un bacione anche a te!
    *Antonella è certamente più facile trovarli nelle delicatessen che al super, anche se ultimamente io ho trovato proprio al super il sale grigio! Sono felice che il mio ciambellone mieta ancora successi, un abbraccio!
    *Morettina un bacio grande!

  • Risposta
    ilcinquedispade
    24 Ottobre 2008 21:09

    Ciao Ady, finalmente vengo a trovarti—- che bello questo sito, avevo bisogno proprio dei tuoi colori…
    Vedo proprio che stai bene, sono contenta. io sono tornata
    e ti aspetto sul mio blog.
    Ora che ci penso devo colorarmi un po! Grazie per la grinta che mi dai… un bacio speziato

  • Risposta
    Ady
    24 Ottobre 2008 22:04

    Hei ciaooooo è un pò che non ci si vede, avevo proprio bisogno di cambiare casa adesso è tutto più ordinato.
    Verrò presto a ricambiare la visita un bacio e buona serata!

  • Risposta
    annamaria
    5 Luglio 2009 07:20

    Ciao mi chiamo Annamaria, ho ricevuto del sale nero in omaggio da una mia amica forumista di panperfocaccia,e cercavo una ricetta e capire di cosa si trattasse e come impiegare questo tipo di sale,nei grissini delle simili e’ proprio una bella idea! Grazie ti verro’ a trovare.Buona giornata!!

  • Risposta
    Ady
    7 Luglio 2009 20:55

    #Annamaria grazie a te ;-**

  • Rispondi a Aiuolik Annulla Risposta

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.