Dolci

…e si ricomincia, crème brulée?

10 Gennaio 2011 (Ultimo Aggiornamento: 18 Marzo 2021)

Salve amici e buon anno nuovo!
Tutta questa latitanza dal blog è stata assolutamente voluta, a proposito noto che ultimamente è  mal comune, comunque mi sono voluta godere le feste, dopo aver lavorato abbabastanza prima, ho voluto cucinare, mangiare e godere delle gioie della tavola con amici e parenti senza avere l’ansia di fotografare, ai miei figli non è sembrato vero ;))
Ricaricare le batterie, è di questo in realtà che avevo bisogno, e anche il blog ne aveva bisogno, un bel reset e via verso un nuovo anno.
Secondo l’oroscopo questo sarà proprio l’anno del leone, mah fino ad adesso non è che si è visto molto, ma io sono ottimista e sono sicura che qualcosa di bello nei prossimi mesi succederà, per il momento riprendo i miei corsi con Voilà eventi, le mie ricette su Teramowebtv, le consulenze, le collaborazioni…  perchè abbiamo sì bisogno di staccare la spina ma poi prima la riattacchiamo meglio stiamo no?
Ahhhh oggi scade il concorso Verrine in rete, avete tempo fino a mezzanotte, magari ci incontriamo a Bologna ma se sarete più fortunati incontrerete Lei, eheheh non so se…
La ricetta che vi lascio oggi è quella della classica crème brulée, classica ma sempre gradita, un dolce dai sapori semplici che potete aromatizzare come più vi piace, io ho scelto la vaniglia, mia adorata ^_^
Per me fa parte della categoria dei comfort foods .

IEnjoy 😉

 

 

 

Crème brulée

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Dessert, dolce Francese
Da Ady Porzioni: 4
Tempo Di Preparazione: 10 minuti Tempo Di Cottura: 40 minuti Total Time: 50 minuti

Un dolce senza tempo

Ingredienti

  • 250 ml di latte
  • 250 ml di panna fresca
  • 4 tuorli
  • 40 gr. di maizena
  • 100 gr. di zucchero semolato
  • 100 gr. di zucchero di canna
  • una stecca di vaniglia del Madagascar

Istruzioni

1

Portare quasi a bollore il latte con la panna e la stecca di vaniglia.

2

Battere le uova con lo zucchero e la maizena.

3

Versare a filo il latte e la panna sui tuorli montati, mescolare bene e per comodità versare il tutto in una brocca, sarà così più facile versare il composto nelle ramequin.

4

Cuocere in forno preriscaldato a 150° a bagnomaria per circa 40 minuti.

5

Spolverizzare con lo zucchero di canna e con un cannello bruciare la superficie, se se non si ha un cannello, usare il grill del forno avendo l'accortezza di riempire di ghiaccio la teglia in modo da non fare riscaldare ulteriormente la crème brulée che così potrebbe impazzire.

Ti potrebbero piacere anche:

13 Commenti

  • Risposta
    Vero
    10 Gennaio 2011 17:17

    Cosa ne farò di quella panna che scade dopodomani? la creme brulèe!! Quando sono a dieta, magari mangio solo un minestrone per poi concedermi queste divinerie!!
    un abbraccio e buon anno!
    Vero

  • Risposta
    Veru
    10 Gennaio 2011 19:15

    Ciao, sono capitata sul tuo blog non so come e volevo farti i complimenti!
    Per la creme brulée ecco, io sono una vera appassionata: la adoro nel vero senso della parola, credo sia il mio dolce preferito ma ancora non ho capito se è in sfida con la sacher oppure se vince ogni competizione 😀

  • Risposta
    Ambra
    10 Gennaio 2011 22:45

    Per Natale ho ricevuto il tanto desiderato cannello per cui non mi resta che applicarmi!!!Un bacione!

  • Risposta
    Milen@
    10 Gennaio 2011 23:19

    Non potevi cominciare con una ricetta migliore: la segno accanto a quelle che vorrei provare, accanto ai buoni propositi per l’anno nuovo …
    Bentornata 😀

  • Risposta
    jacopo
    10 Gennaio 2011 23:48

    Ogni volta che vado al ristorante “se la gioca” con il creme caramel: mi piace da morire !
    Copio copio copio !!!!!! 😀

    E buon annooooooooooooooooooooooooooooo

  • Risposta
    Sandra
    11 Gennaio 2011 10:24

    🙂
    la mia versione si discosta leggermente.. ma quanto sono buone??
    grazie ancora per il bel pensiero! ora ci tocca ubriacarci per prendere appunti 😀

  • Risposta
    Lauradv
    12 Gennaio 2011 00:01

    Ady effettivamente anche io ho latitato per un lungo periodo e ora piano piano sto riprendendo in mano le redini del blog. Abbiamo le stesse tovagliette rosse, le stesse coppettine solo che le mie non contengono questa dolce coccola 😀

  • Risposta
    alexandra
    12 Gennaio 2011 01:38

    Grazie della “dritta” del ghiaccio (che non conoscevo)…é un dessert sempre elegante e buonissimo.

  • Risposta
    Carola
    12 Gennaio 2011 12:58

    un buon dolce inizio, Adelaide!! ciao ;-))

  • Risposta
    rossociliegia
    12 Gennaio 2011 22:48

    Che bontà!
    Non ho mai osato prepararla… ^^

    Magari ora proverò!

    Un bacio!
    Babi

  • Risposta
    Daniela (SenzaPanna)
    13 Gennaio 2011 00:00

    con Sandra vi eravate telefonate o è casuale?

    :-)))))
    (adoro crème brulée, crema catalana, flan di latte e tutti i dolci simili)

  • Risposta
    Ady
    13 Gennaio 2011 09:34

    *Vero, brava questo è lo spirito giusto, ci si può concedere qualcosa di goloso, basta rinunciare ad altro ;))
    *Veru, e qua se la battono alla pari per me, adoro anche la Sacher, grazie e buona giornata 🙂
    *Ambra eh si questo dolce mi sembra un buon inizio 😉
    *Milen@ golisissimi i tuoi propositi per l’anno nuovo, mi piacerebbe scoprire gli altri, ma so dove trovarli, un bacio ;))
    *Jacopo beh anche il creme caramel…buon anno a te, un bacione 🙂
    *Sandra felice che ti sia piaciuto e che non sia stato un doppione, un bacio grande my teacher 😉
    *Laura, ne avevo bisogno, sempre di corsa, ho rallentato i ritmi e anche la famiglia ne è stata contenta, un bacio grande 😉
    *Alex eheheh, è vero è anche elegante, grazie 🙂
    *Carola un pò di dolcezza ci vuole sempre nella vita no? Grazie mille cara 🙂
    *Rossociliegia, dai provaci, non è difficile basta stare attenti alal cottura, fammi sapere :))
    *Daniela no no, puramente casuale ;))
    Io le chiamo affinità elettive :))

  • Risposta
    Angela
    12 Aprile 2011 19:25

    Sluuuurp che buoooona !!!

  • Rispondi a alexandra Annulla Risposta

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.