RSS

Mini tartes con frolla alle mandorle ripiene di crema alle pesche

gio, ago 29, 2013

Dolci

Un esperimento davvero riuscitissimo, questo, non solo per la frolla alle mandorle che ormai non abbandono più, ma per quel pizzico di sale maldon nell’impasto che vi assicuro fa la differenza e per il ripieno golosissimo.
La crema di frutta fresca  era sulla mia to do list da un pochino, dopo averla assaggiata fatta dal suo mitico autore, Corrado Assenza.
La cottura in forno a 120° della frutta ne esalta il sapore lasciando inalterato il colore e poi non bisogna aggiungere zucchero.
Da preparare e congelare magari di frutti diversi.
Se usate le pesche noci non dovrete neanche sbucciarle dopo averle cotte.
Io nelle tartes ho aggiunto qualche pezzetto di pesca cruda per dare una nota croccante, ma la prossima volta credo userò degli amaretti.

Ingredienti per la frolla alle mandorle 

  • 450 g di farina 00 (io ho usato la Petra5)
  • 50 g di farina di mandorle
  • 170g di zucchero di canna
  • 250 g di burro freddo
  • 2 tuorli
  • un uovo intero
  • un cucchiaino di sale maldon
  • una bacca di vaniglia

Ingredienti per la crema di pesche

  • 5 pesche gialle

Per la finitura

  • zucchero a velo q.b.
  • un tuorlo
  • un cucchiaio di latte

Preparare la pasta frolla come di consueto, sbriciolando il burro con lo zucchero e la farina.
Aggiungere le uova, la vaniglia, il sale, riunire velocemente il tutto, senza lavorare troppo l’impasto, metterlo avvolto nella pellicola a riposare in frigo per un’oretta.
Preparare la crema di pesche: scegliere delle pesche sode ma non acerbe, lavarle, tagliarle in due, eliminare il nocciolo e metterle su di una teglia da forno.
Cuocere le pesche a 120° per 25 minuti, togliere la pelle e frullare il tutto con un buon frullatore.
Riprendere dal frigo la pasta frolla, stenderla ad uno spessore di circa mezzo centimetro, tagliare con un coppapasta dei cerchi poco più grandi degli stampini.
Riempire gli stampini con la pasta frolla, mettere al centro un cucchiaino di crema di pesche e qualche pezzetto di pesca cruda.
Coprire con un altro disco di pasta frolla.
Spennellare la superficie delle mini tartes con un tuorlo sbattuto con un cucchiaio di latte.
Cuocere le mini tartes in forno preriscaldato a 175° per circa 15 minuti, fino a doratura.
Spolverizzare di zucchero a velo le tartes una volta cotte e raffreddate.

 

, , , , ,

10 Commenti

  1. Lorella Says:

    Ommioddio cosa devono essereeeeee!!! L’ultima foto mi ha fatto letteralmente sbavare, le preparerò sicuramente la prox settimana, magari in formato mignon

  2. anna Says:

    Carissima ho già preparato la crema di pesche questa sera proseguo.
    Quanto zucchero metti nella pasta frolla?
    Dalla foto la crema di pesche sembra diversa dalla mia, tu non hai messo lo zucchero sulle pesche prima di infornarle, vero?
    Ho l’acquolina in bocca, non vedo l’ora di addentarne una.
    Grazie per aver condiviso la ricetta, bravissima come sempre ti abbraccio e saluto con affetto Anna

  3. Ady Says:

    Grazie Anna, ho corretto!
    Fammi sapere eh, un abbraccio :)

  4. Ady Says:

    Lory magari con gli stampini che hai comprato a Parigi, meravigliosi! :*

  5. anna Says:

    Carissima buongiorno!
    Le tartes fatte e FINITE!!!
    Molto buone, grazie per aver condiviso la ricetta.
    Saluti e buona giornata Anna

  6. Lorella Says:

    Ady, pensavo proprio a quelli…;))

  7. coco Says:

    Ciao cara sono venuta a vedere i tuoi ultimi lavori…vere delizie sul serio. Un abbraccio

  8. Ady Says:

    Un abbraccio a te cara.

  9. Ady Says:

    ;)

  10. Ady Says:

    Anna che bello, sono felice, grazie!

Lascia un Commento