RSS

La mia torta di mele

dom, ott 25, 2009

Dolci

Questa è una ricetta antica, trovata tanti anni fa il quel famoso ricettario  tra le cui pagine vi era nascosto il mio tormentone ;-) )
Quando avevamo voglia di una torta di mele  a casa mia si faceva sempre questa, alta, soffice e profumata.
Oggi si usa chiamare il cibo che ci scalda il cuore, confort food, e diciamo che questa torta è proprio questo per me.
Una tazza di thè bollente ed una fetta di torta di mele e tutto sempre più bello ;-)
Le mele ideali sarebbero le renette, molto profumate e poco acquose, ma viene bene anche con le golden e le stark.
Si può scegliere di aromatizzarla con la scorza di limone, la cannella, la vaniglia, io ho scelto la scorza di limone per la torta e per renderla più bella agli occhi ed adatta ad un fine pasto, l’ho accompagnata con una salsa inglese alla cannella.

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 300 gr. di zucchero
  • 400 gr. di farina
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 bicchiere di olio di semi ( o extravergine leggero)
  • una bustina di lievito
  • 3 mele renette + 1 per la guarnizione
  • la scorza grattugiata di un limone bio
  • un pizzico di sale

Per la salsa alla cannella

  • 350 gr. di latte
  • 150 gr. di crema di latte
  • 80 gr. di zucchero di canna
  • 3 tuorli
  • un cucchiaino raso di maizena
  • una stecca di cannella
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere

Montare le uova intere con lo zucchero fino a farle diventare spumose, aggiungere il latte e l’olio e gradatamente la farina settacciata con il lievito.
Aggiungere all’impasto le mele tagliate a fettine non troppo sottili.
Versare il tutto in un stampo imburrato ed infarinato da circa 26 cm di diametro, livellare la superficie e guarnire con la mela rimasta tagliata a fettine, formando un ventaglio.
Cuocere in forno preriscaldato a 170° per circa 45 minuti.
Nel frattempo preparare la salsa inglese portando ad ebollizione il latte con la crema di latte e la stecca di cannella, a parte montare i tuorli con lo zucchero e la maizena e versare a filo il latte bollente, rimettere tutto sul fuoco e cuocere fino a che la creama non  vela il cucchiaio, o fino a quando scompare completamente la schiuma che si è formata.
La salsa inglese non dovrebbero superare gli 85°, altrimenti impazzisce, ma se non si possiede un termometro, il metodo della schiuma è efficace e acnhe quello del cucchiaio, la mizena il realtà non sarebbe prevista ma serve a far repprendere la salsa un pò prima che arrivi a temperatura in modo da non farla impazzire, io la metto anche perchè mi piace un pochino più densa ;-)
Raffreddare immadiatamente la salsa mettendola su di un contenitore con del ghiaccio.
Ho servito la torta con la salsa ed ho spolverizzato il tutto con dello zucchero a velo alla cannella.

tortamele3
 

tortamele2

tortamele4

, , , ,

22 Commenti

  1. jacopo Says:

    Ma daaiii, avevo letto su FB che il buon Franco stava approntando “una capanna” :-D
    Anche noi, oggi, abbiamo tortadimeleggiato (dopo una buona e ricca polenta :-D ) Proprio una bella domenica autunnale: peccato che fuori sembrasse luglio :-D
    Ciaooo

  2. federica Says:

    oh mamma mia che spettacolo!!!!! una delizia unica!! complimenti!

  3. mary Says:

    Non ti smentisci mai …..Che bontà questa torta di mele!

  4. Saretta Says:

    E’ una tra le ricette di torta di mele più allettanti che abbia mai letto!
    Bacione

  5. Mariù Says:

    Ecco, il tuo famoso tormentone del tuo famoso ricettario l’ho fatto proprio pochi giorni fa e come immaginavo non mi ha per niente delusa!
    Al quarto giorno è ancora soffice e mi ci sto facendo delle gran belle colazioni!
    Lo posterò prossimamente e ti farò sapere… intanto mi copio pure questa torta di mele perché se è garantita come il ciambellone sarà di sicuro una bomba.
    Grazie e a presto!
    m.

  6. Paola Says:

    quel ricettario????E vabbè allora merita, mi piace anche molto la crema inglese leggermente addensata dalla maizena perchè troppo liquida a volte non lega. Bacione

  7. marifra79 Says:

    Fantastica questa torta…la mia preferita fra le tante versioni!!!Baci

  8. Aiuolik Says:

    Se non esiste già si potrebbe fare una raccolta di ricette di torte di mele, ma quante versioni ne esistono?

    Ciaoo!

  9. miciapallina Says:

    Concordo con Aiuolik!
    LA torta di mele…. quante versioni ne esistone?
    E quante varianti per ogni versione?
    ione ho una in pubblicazione proprio in questi giorni, molto simile a questa (giuro, ho le prove, la faccio da quando ero bambina!)… simile… non uguale!
    E credo di possedere e fare almeno una decina di ricette con le mele!
    questa però la proverò senz’altro.
    Daltronde, venendo da te, è una garanzia!

    nasinasi

  10. Ago Says:

    Bellissima e che gola che mi fa! Ady è una ricetta che ti coperò presto! :-D
    Sai che anche per me, la torta di mele è stata sempre un tormentone? in bene ed in male, devo dire…cerco ancora la torta perfetta :-S
    Bacioni
    Ago :-D

  11. ondina Says:

    bella e buona…..come tutte le ricette di Adelaide….
    ho fatto la torta di mele ieri sera….e ne è già rimasta …solo metà!
    grazie Ady!

  12. simonetta Says:

    buona… provo a farla anch’io amo le torte di mele

  13. cinzia Says:

    ady, vengo subito a prendere il tè in tua compagnia … metti su l’acqua e taglia una fetta!
    baci melosi!

  14. Ady Says:

    *Jacopo magari tutte le domeniche autunnali fossero così ;-) )
    *Federica grazie mille ;-**
    *Mary ;-) )
    *Saretta troppo buona ;-**
    *Mariù grazie cara vistooooo ;-***
    *Paola si si proprio quello baci :-**
    *Marifra grazie :-**
    *Aiuolik lo sai che è una buona idea, perchè non la organizzi ;-) )
    *Miciapallina nasi nasi a te e grazie :-) )
    *Ago aspetto la tua versione allora un abbraccio :-)
    *Ondina ma che bello grazie mille sono contenta un abbraccio :-) )
    *Simonetta fammi sapere eh! :-) )
    *Cinzia fetta tagliata, metto su l’acqua daiiiii , un bacio :-) )

  15. Sandra Says:

    spettacolosa!!!
    non posso mangiare le mele. Ma addenterei subito una fettona di questa delizia :)
    Come stai cara?
    un abraccio

  16. Lady cocca Says:

    Bella lata e soffice….davvero ottima…bravissima come sempre Adelaide!!!
    ciaooo Lady Cocca

  17. Ady Says:

    *Sandra mannaggia niente mele :( (
    E’ un periodo un pò convulso questo, tanti proggetti, tante nuovi impegni, ma ti scrivo ;-) ))
    *Ladycocca grazie mille cara ;-**

  18. arianna pavan Says:

    qst ricetta è interessante. avevo kiesto una ricetta su yahoo answer, e mi è stato consigliato qst sito. l’ho subito e…..mmmmmmmmmmmmmmmmm!!!

  19. anny Says:

    Veramente molto interessante questa torta di mele,voglio farla x domenica ,la porto in campagna.Una curiosità… ma sei la vera Adelaide Mellers? Scusa la curiosità ma è una vita che faccio il tuo ciambellone all’acqua e ti ho sempre benedetta x questa ricetta ottima e versatile.

  20. Ady Says:

    Anny, se dici Adelaide Melles quella del ciambellone più soffice del mondo, ok sono io ;) ))

  21. anny Says:

    wow piacere di fare la tua conoscenza,mi sento onorata.Fatta la tua torta di mele,un successone.;)

  22. Ady Says:

    Grazie Anny ;)

1 Trackbacks per questo post

  1. Una torta di mele…speciale | Le Ricette di Ady Says:

    [...] Quale modo migliore per gustare le mele trentine, a parte nature, se non una torta, la classica torta di mele, ma questa volta in versione light. La ricetta me l’ha dettata, nel vero senso della parola, sul pullman da Milano  Cornaredo (ma di questo parlerò in un altro post;)), Lei che proprio quaòlche giorno fa ha postato la stessa torta con quantità leggermente diverse, ma sempre lei è! E’ soffice e leggerissima, adatta alla colazione ma anche a un thè del pomeriggio e poi volete mettere che non c’è olio, nè burro? *Io l’ho servita a fine pasto con una cremma inglese alla cannella, la ricetta la trovate qui [...]

Lascia un Commento